Kebab di “V”

Eccola qui una variante, ricchissima di sapori e spezie, del tipico piatto mediorientale rivisitato in chiave vegana completamente priva di grassi saturi, che sono per l’appunto tipici degli alimenti di origine animale.

Ho utilizzato il seitan come fonte proteica, ma in alternativa va bene anche della soia o del muscolo di grano. Il mio consiglio è sperimentate e accendete la vostra inventiva. Mangiare cruelty-free senza rinunciare ai sapori è possibile.

Riguardo alla quantità degli ingredienti dovrete regolarvi di conseguenza, a seconda del numero di persone che avete e con cui vorrete condividere questa succulenta prelibatezza

Ingredienti (per 2 persone):

Piadine da Kebab (badate che siano state realizzate senza latte e strutto)Avat_pag

2 panetti Seitan al naturale (o piastrato)

2 zucchine

2 patate

Lattuga (ne basterà qualche foglia)

1 carota piccola

Pomodori Datterino

Cipolla

Vino Bianco

Olio evo

Sale

Paprika dolce

Pepe

Curry

Curcuma

Cumino

Maionnaise di riso

Dunque partiamo dedicandoci alle verdure che serviranno per farcire la nostra piada (priva di lattosio e strutto) arrotolata. Quindi affettiamo in dischi sottilissimi delle carote crude, qualche filamento sottilissimo di cipolla, riduciamo a piccoli pezzi delle foglie di lattuga e facciamo a pezzetti dei pomodori datterino.

img_7863

Fatto con le verdure crude adesso mettiamo in una padella delle zucchine tagliate a rondelle con qualche pezzetto d’aglio e olio evo, in un’altra delle patate che avremo ridotto a pezzetti non molto piccoli. Per far sì che le patate prendano più sapore io le condisco, mentre le faccio rosolare in padella, con della curcuma, sale e pepe.

img_7864

Adesso passiamo alla nostra fonte proteica : Il seitan.

Prendiamo il panetto di seitan al naturale o piastrato e lo riduciamo a straccetti con l’aiuto di un coltello e lo facciamo scaldare in padella con olio evo, pepe, curry, cumino (un pizzico altrimenti rischia di sovrastare gli altri sapori), paprika dolce e sale. Quando lo vedremo prendere colore potremo sfumare con uno spruzzo di vino bianco.

img_7860

Il risultato finale verrà dato dalla maestria che avrete nel farcirlo e ovviamente nel confezionarlo.

Siate cauti, “generosi ma non troppo” e soprattutto non abbiate fretta di arrotolare

Io parto sempre stendendo la piada e adagiandoci uno strato di verdure crude: quindi andiamo con carote, lattuga e pomodorini.

img_7868

Poi è la volta del seitan. Mi raccomando non esagerate. Circa un terzo della farcia deve essere costituita dalla nostra fonte proteica alternativa alla carne (appunto il nostro seitan)

img_7869

Sarà poi la volta delle zucchine e delle patate. Mi raccomando a come andrete a predisporre i vari ingredienti, dovete far in modo che il primo boccone sia uguale all’ultimo, quindi distribuite il tutto in maniera parecchio omogenea. Ne va della riuscita del piatto, va bene?

img_7875

Potete aggiustare con un filo d’olio (anche piccante qualora gradiste) e una spolverata di sale… e poi aggiungerete senza esagerare un rivolo di maionnaise di riso (o di soia).

img_7877

Arrotolate dunque la piada su se stessa senza strizzarla, ma donandole la giusta consistenza.

Bardate per circa più della metà con della carta stagnola e riponete nel fornetto (o in forno) settando la funzione grill per circa 3 minuti a 120° gradi.

img_8315

Servire ben caldo (e sicuramente in doppia porzione)

img_7880
V.

Annunci

41 commenti Aggiungi il tuo

  1. Vittorio Tatti ha detto:

    Se mi piacesse cucinare, credo proprio che ti copierei la ricetta.

    Liked by 1 persona

    1. Chef V. ha detto:

      Gentilissimo come sempre Vittorio!!! Grazie per esserti soffermato 😉👍

      Liked by 1 persona

  2. Chicca66 ha detto:

    Meraviglia, sai sono secoli che non cucino seitan, purtroppo io e il glutine non andiamo molto d’accordo, non sono celiaca ma se esagero…l’ultimo seitan che ho magniato credo sia stato quello che feci quando tenni il corso di cucina nel 2012 😦

    Liked by 1 persona

    1. Chef V. ha detto:

      Gentilissima, grazie del tempo dedicatomi 😉👍

      Liked by 1 persona

  3. fitoterapiapratica ha detto:

    Che fameee! Ottima ricetta, da provare!

    Liked by 1 persona

  4. Arohii ha detto:

    This looks awesome. I must try it atleast once. Thanks for sharing. 🙂

    Liked by 3 people

    1. Chef V. ha detto:

      Thanks a lot for your time 😉👍

      Liked by 1 persona

  5. some bloke ha detto:

    very punny name of your blog 😂 😂

    Liked by 1 persona

    1. Chef V. ha detto:

      Yhea!!! That’s great 🤗!!!Thanks for your time!😜👌

      Liked by 1 persona

      1. some bloke ha detto:

        😮 o sh*t waddup 👏

        Liked by 1 persona

  6. latofblog ha detto:

    Bellissima realizzazione del seitan!! Dev’ essere buonissimo!

    Liked by 1 persona

    1. Chef V. ha detto:

      Buonissimo te l’assicuro! Grazie del complimento e del tempo dedicatomi!

      Liked by 1 persona

  7. Giorgiana Bratu ha detto:

    Ciao! Il tuo blog lo seguirò più che volentieri, sono una vegetariana scarsa d’idee in materia di cucina… 🙂

    Liked by 1 persona

    1. Chef V. ha detto:

      Grazie mille sei gentilissima😉👌

      Liked by 1 persona

  8. macalder02 ha detto:

    In Venezuela il cibo italiano è molto apprezzato. Il problema di oggi, sono gli ingredienti di questa ricetta, ma vale la pena di provarlo. Grazie per la condivisione.

    Liked by 1 persona

    1. Chef V. ha detto:

      Grazie a te per esserti soffermato! Torna pure quando vuoi!

      Liked by 1 persona

  9. giovanna ha detto:

    Non sono vegana, ma mi piuace spesso preparare piatti leggeri e questo mi piace molto.

    Liked by 1 persona

    1. Chef V. ha detto:

      Grazie Giovanna… le alternative vegane, se ben preparate, non hanno nulla da invidiare alle “tradizionali” ricette! Se avrai curisità di seguirmi ti mostrerò come mangiare “vegano” non significa affatto rinunciare ai sapori! Grazie per avermi dedicato del tempo!

      Liked by 1 persona

      1. giovanna ha detto:

        Grazie a te, per avermi dato modo di conoscerti

        Liked by 1 persona

  10. vikibaum ha detto:

    che meraviglia di ricetta…un piacere averti conosciuto..

    Liked by 1 persona

    1. Chef V. ha detto:

      Piacere reciproco! Grazie per esser passata

      Liked by 1 persona

    1. Chef V. ha detto:

      Thanks for your time😉👍

      Liked by 1 persona

  11. Morena Menzani ha detto:

    L’ho condivisa sul mio profilo FB…Ricetta Orgasmica! Grazie!

    Liked by 1 persona

    1. Chef V. ha detto:

      Non posso che ringraziarti immensamente sia per la condivisione che per i complimenti apprezzatissimi! Il mio intento è mostrare a chiunque spende del tempo nel mio blog che “mangiare vegano non significa affatto rinunciare ai sapori”😉👌

      Liked by 1 persona

      1. Morena Menzani ha detto:

        Io ringrazio te! Sono vegan da 36 anni,( avevo 14 anni quando decisi di non nutrirmi di sofferenza), e il tuo blog, colorato di sapori e odori che, trapelano da ogni tua ricetta scritta e’ un’isola felice! Condivido su FB perché tu sei l’esempio di come e quanto mangiare vegan sia
        “policromatico”… GustosaMente cruelty-free!

        Liked by 1 persona

        1. Chef V. ha detto:

          Lusingato dalle tue parole😯! Sono un novizio al tuo confronto! Massimo rispetto verso la tua persona e felicissimo dello scambio reciproco😉👍

          Mi piace

          1. Morena Menzani ha detto:

            Piacere reciproco! Abbraccio

            Liked by 1 persona

  12. illa jackson ha detto:

    Già questa combinazione di colori e spezie… mi fa venire l’acquolina in bocca. Ma una cottura alternativa alla stagnola in forno?non mi piace proprio questo metodo di cottura, nè in forno nè in acqua,è una cosa psicologica,lo so ma più forte di me.Ciaouna cosa psicologia

    Liked by 1 persona

  13. Chef V. ha detto:

    Guarda così su due piedi non mi viene alcuna alternativa da suggerirti 🤔,ma son tutt’orecchi a far tesoro e curioso di vedere se ti viene in mente qualcosa!😉👍 Son sempre aperto a qualunque suggerimento e sperimentazione!Sentiti libera di suggerire e proporre…chissà che non esca fuori qualcosa di davvero insolito ma valido! Io mi son limitato ad adottare il “metodo tradizionale”!

    Mi piace

  14. Simple and Easy ha detto:

    Bellissimo blog! Anche il mio stuff condivide l’alimentazione vegane e le ricette sono veramente interessanti. Grazie
    Simple & Easy Magazine

    Liked by 1 persona

    1. Chef V. ha detto:

      Grazie dei complimenti e colgo l’occasione per salutare e complimentarmi con te e tutto il tuo staff! Ho trovato il vs blog davvero molto innovativo e in grado di carpire l’attenzione di chi ci passa!😉👌

      Liked by 1 persona

      1. Simple and Easy ha detto:

        Siamo molto felici che ti è piaciuto! Cercheremo di fare sempre del nostro meglio per offrire contenuti esaustivi e utili per il nostro pubblico. Grazie anche te per i bellissimi complimenti e un bocca al lupo anche per il tuo progetto!

        Simple & Easy Magazine

        Liked by 1 persona

  15. ale89star ha detto:

    Buonissimo 😍

    Liked by 1 persona

    1. Chef V. ha detto:

      Grazie per la visita😉

      Liked by 1 persona

  16. cucitoetico ha detto:

    Wow!! Sembra davvero delizioso!! Ci devo provare!!

    Liked by 1 persona

    1. Chef V. ha detto:

      Sicuramente lo è 😜👌posso garantirtelo! Gentilissima ti ringrazio per esser passata da qui!

      Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...