Lasagne rosse vegane

Un piatto tradizionale, squisito e apprezzato sia come primo da servire caldo in tavola ma anche come portata a sacco in pic-nic e viaggi on the road.  Ovviamente rivisitato in una gustosissima variante vegana

 

Ingredienti (per 4 persone):

350 g di lasagne di semola (non all’uovo)Avat_pag

1 carota

½ cipolla

Mezza mozzarisella affumicata

90 g di seitan al naturale

5 cucchiai di piselli

1 patata lessa

½ bicchiere di vino bianco

Olio evo

Sale

Pepe

Pangrattato / Lievito alimentare in scaglie

 

Tritate finemente la cipolla assieme alla carota e preparate un soffritto aggiungendo olio evo e una grattata di pepe fresco.

Sempre aiutandovi con un coltello da cucina effettuate un trito del panetto di seitan al naturale.

Aggiungetelo al soffritto e lasciate rosolare per 5/6 minuti. Salate e mescolate continuamente per evitare che si attacchi.

Sfumate con mezzo bicchiere di vino bianco.

Fatto questo aggiungete la salsa di pomodoro.

ragu1

Aggiungeteci i piselli e mescolate regolando la densità del sugo aggiungendo la giusta quantità d’acqua

Lasciate cuocere per una ventina di minuti regolando di sale e  negli ultimi 5 minuti di cottura aggiungete un paio di foglie di basilico. Questo sarà il ragù vegan che utilizzeremo per farcire gli strati della nostra lasagna.

ragu2

Ungiamo bene il fondo e i bordi, in tutta la loro altezza, di una pirofila da forno abbastanza ampia da poter contenere le sfoglie della nostra lasagna.

Mettere uno strato di pasta, uno di ragù ben caldo sul quale dovreste adagiare dadini  di mozzarisella affumicata. Attenti a coprire soprattutto gli angoli della pasta, eviterete così che le sfoglie si accartoccino su sé stesse rovinando la composizione e la resa finale del piatto

strati

Continuate ancora con uno strato di pasta e uno di ragù ben caldo sul quale questa volta dovrete adagiare delle fettine sottili di patata lessa

Potreste aggiungerci anche della besciamella vegana, ma personalmente prediligo una versione light del piatto pertanto non aggiungo besciamella

in teglia

Continuare a farcire la pirofila alternando i composti fino al raggiungimento di almeno 4 strati di pasta e completate in ultimo aggiungendo in superficie delle fettine non troppo sottili di mozzarisella affumicata.

teglia alto

Potete scegliere se coprire o meno con della carta stagnola (a seconda se la consistenza del ragù risulta essere più o meno densa) e infornate a 200° per 30 minuti a forno ventilato.

inforno

Per ottenere una doratura superficiale e una gustosa crosticina effettuate altri 5 minuti di cottura in forno a grill avendo cura di aver cosparso leggermente la superficie con del lievito in scaglie inattivo o con del pangrattato.

Una volta sfornata consiglio li lasciarla riposare circa una decina di minuti.

Mi raccomando ad impiattare una generosa porzione.

impiatto

Buon appetito

V.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...